Il Governo costretto dai Grillini a far dietrofront, no ai 97 Milioni per il Torneo di Golf Ryder Cup

Condividi

Sorpresi con le mani nella marmellata dal Movimento 5 Stelle, provano a ripulirsele stralciando la mazzetta dalla Legge di Bilancio

pallina-campo-da-golf Non passa giorno che non esca merda, non passa giorno che non ci siano provvedimenti legati a fatti di corruzione e tangenti, effettivamente non si poteva nemmeno immaginare quanto marcio girasse in parlamento ed intorno alla politica.

Bisogna ammetterlo, senza il Movimento 5 Stelle, unica forza politica libera ed indipendente dalle lobby e dal sistema, si sarebbe continuato a fare quello che si è sempre fatto, senza che nulla o quasi venisse alla luce, perchè tutti gli attori in scena, sono collegati tra di loro, dallo stesso comune denominatore l’ “Interesse privato ” a discapito ovviamente dal bene comune e dell’interesse della collettività.

Quello che succede oggi, è davvero scandaloso, non tanto per i fatti stessi, ma per il come essi sembrano non interessare la società che è sempre piu’ frastornata, distratta, offuscata, affranta e succube. Le comunità sono del tutto dimenticate, sono fuori dalla partita, non c’è spazio per loro a questo tavolo di Poker, dove ogni giocatore gioca per se, sa che quel posto deve usarlo e sfruttarlo bene, perchè il suo tempo è a scadenza, allora si tenta di tutto e quando si è alle strette, si sceglie il  ” poco maledetto e subito”.

Saltate le Olimpiadi a Roma,  le Lobby consociate  dei Partiti  si organizzano e si ingegnano con il  Golf Ryder Cup, una manifestazione golfistica che dovrebbe andare in scena a Guidonia Montecelio nel 2022, nel country club della famiglia Biagiotti.

La polemica sollevata dal Movimento di Grillo,  è relativa all’assurdo stanziamento in legge di bilancio, di una garanzia di Stato da 97 milioni di euro destinata alla copertura degli oneri non coperti da contributi pubblici, per la realizzazione e la ristrutturazione delle strutture sportive, che ospiteranno la competizione di golf Ryder Cup.

Mentre Renzi  & C. ci propinano continuamente messaggi promozionali sulla sua riforma costituzionale puntando tutta la campagna su un risparmio da 57 milioni di euro, ma nel contempo ne voleva stanziare 97 per il golf. Per fortuna sono stati acchiappati con le meni nel sacco, e sembrerebbe che abbiano mollato l’osso.

Risulta però indubbiamente sempre più difficile deporre fiducia in questo Governo, che non sembra per niente votato ai bisogni della cittadinanza, perchè ogni Italiano di buon senso, considerando anche l’importanza della Rider Cup,  non avrebbe mai pensato di investirci 97 milioni in un momento così difficile ?

Pietro Avino

 

 


Condividi