Omicidio Enza Avino 30 anni al killer

Condividi

Nunzio Annunziata, reo di aver ucciso la donna il 14 settembre del 2015 a Terzigno, è stato condannato a 30 anni di carcere dal Tribunale di Nola. Il pm aveva richiesto l’ergastolo, ma i giudici hanno rifiutato l’aggravante della crudeltà.

Non c’è stata crudeltà da parte di Nunzio Annunziata quando ha ucciso la sua ex Enza Avino, la 36enne di Terzigno che stava tormentando e minacciando da anni fino al punto di ammazzarla a colpiti di arma da fuoco. Annunziata, 38 anni di Terzigno, è stato condannato a 30 anni di reclusione.

enzavinoDopo oltre un anno è arrivata la sentenza per l’omicidio di Enza Avino, la donna uccisa con dei colpi di pistola dall’ex compagno il 14 settembre del 2015, a Terzigno, in provincia di Napoli. L’uomo, Nunzio Annunziata, che aveva confessato l’omicidio alcuni giorni dopo averlo commesso, è stato condannato a 30 anni dai giudici del Tribunale di Nola e tra 15 giorni saranno rese note le motivazioni.

A deciderlo sono stati i giudici del tribunale di Nola che hanno “ammorbidito la pena dell’ergastolo richiesta dal pubblico ministero appena qualche ora fa. Dalla condanna però è stata esclusa l’aggravante della crudeltà e le motivazioni si conosceranno soltanto tra 15 giorni quando saranno depositate.

Il pm Maurizio De Franchis aveva richiesto l’ergastolo, ma i magistrati hanno optato per i 30 anni di reclusione grazie all’elusione dell’aggravante della crudeltà, pur non tenendo conto di tutte le attenuanti richieste dagli avvocati della difesa.


Condividi